Chez Charlotte Spleen

C'è solo un modo di dimenticare il tempo: impiegarlo.


Lascia un commento

Publicité de la dimanche

Domenica: a caccia di novità sul web. Ed ecco qua due delle pubblicità che mi hanno maggiormente colpito oggi. 

Dimanche: à la recherche de nouveautées sur internet. Voilà deux différents publicités qui m’ont touché particulièrement aujourd’hui.

Mc Donald’s

Immagine

Questo manifesto è apparso a Boston sui mezzi pubblici. L’immagine mostra una donna che si nasconde il volto, presumibilmente depressa. Lo slogan “non sei sola” è accompagnata da una seconda frase ” milioni di persone amano il Big Mac”. L’azienda si è scusata ufficialmente e si è dissociata dall’agenzia pubblicitaria che pare abbia diffuso la pubblicità senza essere approvata.

Cette affiche est paru à Boston dans les moyens de transport de la cité. La photo répresente une femme qui cache son visage; elle ressemble déprimée. Le slogan cite:  “tu n’es pas seule” et il est accompagnée de une seconde écrite ” millions de personnes aiment le Big Mac”. La societé a officiellement donné ses excuses et elle s’est dissociée de l’agence publicitaire qui a diffusé la publicité sans etre approvée.

Zucchi

Immagine

“Puro cotone su tela”, ecco lo slogan della pubblicità di Zucchi. Il manifesto rappresenta il famoso quadro di Johannes Vermeer chiamato “La ragazza con il turbante” ( o “la ragazza con l’orecchino di perla “). Sulla testa della ragazza troviamo un asciugamano di cotone al posto del turbante originale. La trovo molto originale e simpatica. 

“Pur coton sur toile”. C’est le slogan de la publicité del Zucchi. L’affiche représente le tableau de Johannes Veermer intitulé ” La jeune fille au turban” ( or “La jeune fille à la perle” ).Sur la tête de la jeune fille il y a une serviette à la place du turban original. Je pense que cette publicité soit trés inédite et sympa.


1 Commento

What do I wear in bed? Why, Chanel No5, of course

Questo fu ciò che comparì nella locandina pubblicitaria del leggendario profumo nel 1955, quando Marilyn Monroe ne fu prima testimonial. In breve tempo il profumo di Coco divenne il più celebre della storia, grazie al suo nome innovativo e alla diversità di questa essenza rispetto alle altre dell’epoca, meno elaborate.

Coco cercava un’essenza gradevole, nuova, provocante, e con l’aiuto del chimico Ernest Beaux riuscì a ottenere il profumo che aveva immaginato, servendosi di un ingrediente sintetico e dell’essenza di due fiori.

Dal 1924 iniziò la produzione del classico flacone Chanel, unico con la sua etichetta minimale bianca e nera, caratterizzato da una forma semplice che rimanda a quella dell’antica bottiglia trasparente da farmacia. Con il passare degli anni questo flacone di Chanel No. 5 divenne un oggetto unico.

Dal 1955 fino ai giorni nostri, numerosissime sono state le donne che hanno offerto il loro volto per rappresentare il profumo; tra queste Suzy Parker (’57), Catherine Deneuve (’72), Nicole Kidman (’06) e Audrey Tautou (’09).

Una grande novità fu quindi questa essenza per le signore dell’epoca e una grande sorpresa è stata per tutti noi la nuova campagna pubblicitaria di Chanel per Chanel No. 5 del 2012.

Sto infatti parlando della campagna video dove Brad Pitt recita una poesia ad un amore misterioso davanti a una telecamera. Una pubblicità semplice, naturale, che arriva dritta al punto, facendo sentire le donne desiderabili. Il sex symbol scelto da Chanel incarna infatti perfettamente lo spirito del profumo. La sua voce profonda cattura l’attenzione centrando in pieno l’obiettivo, entrando nel cuore del pubblico.

Così, Brad Pitt, oltre ad essere considerato uno dei volti più noti del pianeta, è diventato anche il primo uomo a prestare il volto ad una fragranza femminile, entrando ufficialmente nella leggendaria classifica dei volti storici di Chanel.

Non è un viaggio. Tutti i viaggi finiscono ma noi andiamo avanti. Il mondo gira. E noi giriamo insieme a lui. I progetti svaniscono, i sogni prendono il sopravvento. Ma ovunque vada, ci sei tu. La mia sorte, il mio destino, la mia fortuna.

Lo stile dello spot  è semplice e chiaro, creato dal regista Joe Wright. Per rievocare il passato Joe utilizza il bianco e il nero, trasmettendo un’idea di esclusiva eleganza. Inoltre possiamo notare l’inusuale durata dello spot : brevissima (circa 32 secondi).

La cosa che però mi ha lasciata più sorpresa è stata l’idea che questo spot per la prima volta voleva comunicare alle donne del pianeta. Infatti, non associando più l’immagine del profumo ad una bellezza femminile, il pubblico ora potrà sognare di riuscire a stregare qualsiasi uomo utilizzando il prodotto. Idea completamente differente rispetto a quelle delle passate campagne pubblicitarie.

A presto per la seconda parte dello spot… (che verrà trasmessa dal 26 Ottobre 2012)